Maschera d’argento: 1998

Maschera d’argento edizione 1998

 

 

A Peppetto Pau d’Oristano, poeta del cielo, della terra e del mare di Sinis, per aver amorosamente studiato la Sartiglia, di cui ha svelato l’anima-triste come i coriandoli all’alba sulle strade dopo la pioggia della notte e per aver cantato la città della Sartiglia dove i rami dei pioppi guardano le ultime maschere, straccioni di un giorno e di ogni giorno piangono.