AUTOTRASPORTO: IL CONFRONTO CON IL GOVERNO PROSEGUE. AL TG1 LA NOSTRA DENUNCIA DEL CARO-GASOLIO

FONTE: CONFARTIGIANATO TRASPORTI

 

“La Vice Ministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Teresa Bellanova, ci ha presentato un pacchetto di proposte, che ha chiamato protocollo di intesa, che recepisce le nostre proposte sulle regole del settore. Ad oggi dal Ministero dei Trasporti non ci sono proposte su compensazioni per il caro carburanti”.

Lo ha detto Amedeo Genedani, Presidente di Confartigianato Trasporti e di Unatras, oggi, al termine del tavolo al Ministero sulla vertenza dell’autotrasporto.

“Sulla questione gasolio – ha dichiarato il Presidente Genedani – la Vice Ministra ci ha annunciato che la risposta alla categoria sarà data da un provvedimento generale del Governo di cui non si conosce l’entità effettiva”. Inoltre, ha spiegato che “per fermare la speculazione in atto, abbiamo chiesto di attuare dei controlli serrati oltre a fissare per decreto un tetto al prezzo del gasolio. Non abbiamo firmato alcun accordo ma il tavolo resta aperto permanentemente” .

E per “sabato sono confermate le nostre manifestazioni/assemblee per confrontarci con la categoria e anche per protestare contro le speculazioni sul prezzo e sulla carenza del canale extra rete”.

La denuncia di Confartigianato Trasporti dell’impatto del caro-gasolio sugli autotrasportatori è stata rilanciata dal Tg1, in un servizio trasmesso nell’edizione delle ore 20.  Inoltre su Class CNBC, il Segretario nazionale di Confartigianato Trasporti Sergio Lo Monte ha spiegato le ragioni della protesta delle imprese di autotrasporto.

Guarda il servizio del Tg1

Guarda l’intervista a Sergio Lo Monte su Class Cnbc

 

FONTE: CONFARTIGIANATO TRASPORTI

Autore dell'articolo: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.